\\ Casa Base : Articolo : Stampa
Elogio ad un grande sportivo... e non ad un assassino!
Di Baba (del 27/06/2007 @ 16:02:02, in 2007-06, linkato 1021 volte)

Chris Benoit è morto. Si parla di omicidio-suicidio.

Un altro grande del Wrestling, a quasi due anni e mezzo dalla scomparsa di Eddie "La Razza" Guerrero, ci ha lasciato.

Sono molti i fans che lo hanno commemorato in questi giorni anche se le cause della sua morte, come è facile pensare, non sono molto da commemorare. Un assassino suicida non è proprio una bella cosa da elevare al rango di mito, ma Benoit, The Canadian Crippler o, come lo chiamano a Smackdown, Il Presidente, ha i suoi motivi per essere elevato a quell'alta schiera di persone che, nel bene o nel male, hanno segnato la storia dello sport che praticavano.

Chris era nel giro del wrestling da più di 20 anni. Ha faticato a farsi apprezzare dal pubblico. Poco carisma, altezza piuttosto bassa, ma con una grande forza.

Non ho molto da dire in merito. DI lui ricordo solo i voli che faceva dall'angolo per concludere i match.

Idolatrato o meno, resta cmq un mito nel suo sport e, riassumendo in una sola frase quello che in tanti hanno scritto nei vari forum, riposa in pace Chris e salutaci Eddie quando lo vedi.